The old man and the singer

CONCORSO LOCATION NEGATA

In programmazione

Trama

Quando la guerra inizierà, la speranza sarà perduta. Non sai cosa accadrà domani, non sai se sarai vivo o meno nel prossimo secondo. Ma c'è sempre una leggenda in questa situazione. Pensate un attimo a quanto potreste essere pieni di speranza se faceste un rossetto in zona di guerra per Le labbra secche e tristi delle ragazze di Aleppo. Abu Umar è una leggenda vivente, lo chiamano il suono della speranza. Cercherà di vivere la sua vita tra le rovine e di riparare le sue auto e di avviare la sua attività che sono state distrutte durante la guerra. Questo è un film su di lui e su quello che fa per ricostruire la sua vita.

  • Giorno proiezione

    03 Luglio 2020
  • Sezione

    CONCORSO LOCATION NEGATA
  • Categoria

    Cortometraggio del reale
  • Paese

  • Lingua

  • Durata

    33min.
  • Regia

    Amir Osnalou
  • Altre info

    Cast: Mohammad Moyedin Anis e Nehad Sultan - Fotografia: Zia Hatami - Sceneggiatura e Scenografia: Amir Osnalou - Montaggio: Kamran Jahed - Produzione: Mahdi Motahar - Distribuzione: Zakaria Zargani
  • Locations

    Aleppo - Siria

Guarda il film


Director's Bio

Lavora come video-attivista, facilitatrice sociale, fotografa e tecnico del montaggio. Ha lavorato in diverse regioni dell’Iran, nella maggior parte dei casi in comunità locali e nomadi. Ha studiato produzione cinematografica e montaggio. In seguito ha iniziato a lavorare basandosi sulle sue esperienze: si è resa conto che le problematiche sorte da un trauma la incuriosissero. Così, si reca in una città curda dopo un terremoto e ha creato questo film. Ha anche in progetto un film ambientato nel Golfo Persico, tratta di un gruppo di cammellieri che devono affrontare le sfide della ricerca di cibo per i loro cammelli. Lei ha seguito un cammelliere donna. Come regista ha sempre affrontato i problemi che sorgono da un trauma e, in particolare, si concentra sul concetto di “perdita” nel trauma.

18ª Edizione - 2020

Iscriviti alla nostra newsletter

Ischia Film Festival